Tuesday, March 02, 2010
posted by ghettoculturale at 11:34 AM

Photobucket

I media britannici sono totalmente congestionati dalla vicenda del divorzio di Ashley e Cheryl Cole. La coppia d'oro dello showbiz inglese. L'asso del Chelsea e la leader con ambizioni soliste delle Girls Aloud.
Bellissimi, ricchissimi, all'apice della loro popolarità. Un divorzio che continuerà a occupare le principali testate dell'informazione che conta. Anche se, diciamocela tutta: chi ci ha mai creduto alla balla della fedeltà di Ashley Cole? Nessuno.
Troppo bono lui, troppo perfetta lei. Una coppia che doveva per forza nascondere sordidi segreti e cornificazioni carpiate.
Ma a Ghettoculturale non interessano le storie mainstream, lo sapete. A Ghettoculturale interessa la marginalità, tutto ciò che mantiene un che di incomprensibile ai più. Ghettoculturale sostanzialmente AMA il gossip un po' di nicchia. Per questo se ne sta allegramente infischiando della vicenda di Ashley e Cheryl, e ha invece orecchie solo per IL DIVORZIO DI KERRY KATONA DA MARK CROFT.
Mettendo sulla bilancia questi due FONDAMENTALI avvenimenti da showbiz, Kerry non può che uscirne vincitrice, in quanto a coefficente di tragicità.
Perché Ashley e Cheryl non hanno avuto nemmeno uno straccio di figlio, mentre Kerry e Mark si sono moltiplicati dandone alla luce ben due. E poi consideriamo anche le figlie di primo letto di Kerry, divise tra un padre come Brian McFadden e un patrigno come Mark Croft. Ci sarebbe già materiale sufficiente per uno struggente romanzo d'appendice.
Ashley e Cheryl al massimo dovranno spartirsi le ore da passare assieme ai chihuahua.

E poi c'è la questione del patrimonio.
Ashley guadagna 6 milioni di Sterline l'anno, tra Chelsea e sponsor vari. Cheryl ne tira su quasi 2 e mezzo con il suo contratto da giudice di X Factor e da testimonial L'Oreal. Kerry è ufficialmente in bancarotta da circa un anno, non lavora da tempo immemore e ha una folla di creditori che non l'hanno ancora eliminata semplicemente perché il suo cadavere sarebbe difficile da far sparire. Mark, da quando ha sposato Kerry, si è fatto sempre mantenere da lei, succhiandole tutti i risparmi e amministrando il suo patrimonio con l'oculatezza di una piastrella da bagno.

Ashley e Cheryl possiedono una casa da 4 milioni di Sterline nel Surrey, con tanto di campo da calcio.
La casa di famiglia di Kerrynostra, invece, è sull'orlo del pignoramento. Recentemente, la nostra chanteuse di spessore preferita ha dovuto vendere l'appartamento che aveva comprato per sua madre e farla trasferire in casa sua.

Dopo avere scoperto le infedeltà di Ashley, Cheryl è partita per gli Stati Uniti per concentrarsi sulla propria carriera. È stata accolta a Los Angeles da una folla di paparazzi. Pur essendo ancora praticamente sconosciuta, negli USA.

Photobucket

Quando Kerry ha lasciato Mark (che l'ha accusata di averlo tradito con l'istruttore di bodybuilding conosciuto in clinica dimagrante), ha radunato la sua sconfinata prole ed è volata a Tenerife. Da sola. Al suo ritorno, è inseguita dal solito unico sparuto misero paparazzo che staziona di fronte al suo cancello. E che l'ha colta mentre usciva dalla banca con in mano una busta di contanti.
I suoi ultimi risparmi, con cui probabilmente stava andando a svaligiare qualche baracchino di kebabbari.

Photobucket

Durante il suo soggiorno negli Stati Uniti, Cheryl è stata pizzicata (o si è fatta pizzicare, ma è lo stesso) in compagnia di Derek Hough, ballerino professionista di "Dancing with the Stars" di cui abbiamo una diapositiva.

Photobucket
La ragione della fine del matrimonio di Kerry sembra invece essere quest'uomo.

Photobucket

Ovviamente non c'è assolutamente nulla che leghi Kerry al suo istruttore di body building. L'accusa di infedeltà è stata solo una mossa bieca di Mark. Che nel giro di pochissimi giorni dopo essere stato sbattuto fuori di casa, è stato visto in giro con QUESTA DONNA.

Photobucket

E se Cheryl si è fatta consolare dalla sua collega di band Nicola Roberts e ha tentato di distrarsi assistendo a una delle date londinesi del tour di Lady GaGa, Kerry è stata vista aggirarsi intorno alla sua abitazione intenta a gettare sacchi neri dell'immondizia colmi di effetti personali di Mark.

Photobucket

La morale della favola è sempre la stessa. Tutto ciò che concerne Kerry mantiene sempre quell'alone di VITAREALE, di terrena realtà completamente estranea agli abituali lustrini del mondo dello spettacolo. Ci domandiamo perché. In fondo Kerry è stata una star. Per poco, ma lo è stata.
Non è solo questione di poracciaggine, a nostro avviso. È qualcosa di ancora più drammatico. È come se Kerry si portasse addosso una sorta di maledizione, un irreparabile destino di fatale attrazione verso tutto ciò che fa bassifondi.
Se da una parte l'Ufficio Stampa di Cheryl Cole è stato abile nel cavalcare la risonanza del divorzio per promuovere la sua immagine negli USA (mettendoci di sicuro anche del suo, come per esempio per la storia della presunta "consolazione" con Derek Hough) dall'altro abbiamo una come Kerry Katona, che pur essendo sprovvista di un Ufficio Stampa da più di un anno riesce comunque a far parlare di sé.
Da un lato l'orchestrazione della fama, dall'altro l'ineluttabilità dell'infamia.
Da un lato il glamour, dall'altro il disagio.

Come più e più volte abbiamo sostenuto su queste pagine, Kerry è la vera eroina tragica del XXI secolo. Quella che se fosse vissuta 300 anni fa avrebbe probabilmente fatto la gioia di autori come Zola. Un'icona del Naturalismo. O della sfiga, decidete voi.
In ogni caso non temete: questa ennesima débacle sentimental-esistenziale di Kerrynostra finirà presto sugli schermi di Channel 4.

Labels:

 
1 Comments:


At March 03, 2010 10:10 AM, Blogger Zitellaccia Acida

'Un'icona del Naturalismo. O della sfiga, decidete voi.'


Ma io ti adoro!