Thursday, January 28, 2010
posted by ghettoculturale at 12:24 PM

Ogni giorno, decine di notizie muoiono sul web. Notizie inutili, notizie che passerebbero inosservate. Notizie che se avessero facoltà di parola si chiederebbero "Ma io a cosa servo?".
Ebbene, Ghettoculturale prosegue nella sua mission alla quale resta fedele da più di tre anni: diffondere notizie inutili sul mondo dello spettacolo. Perché ci piace così, e anche a voi CI piace così. Non potete negarlo.

Il marito della compianta Brittany Murphy vuole citare in giudizio la Warner per la scomparsa di sua moglie. Disce che Brittany abbia avuto un attacco di cuore perché non era stata scelta per il seguito di Happy Feet.

Lady GaGa devolve l'intero incasso dell'ultima data Newyorkese del suo tour in beneficenza, raccogliendo mezzo milione di dollari per Haiti. Lode a GaGa. Per questo gesto nobile, ma anche per i costumi dei suoi ballerini.

Photobucket

Tra sorelle ci si aiuta sempre. E se Jessica Simpson aveva a suo tempo infamato gli autori di Melrose Place per avere fatto fuori il personaggio di sua sorella, ora Ashlee ricambia il favore: Difendendo Jessica dalla stampa che specula sul suo pesoforma oscillante.

La vera notizia importante su Ashlee, però, è l'annuncio della sua volontà di prendersi una pausa professionale dopo la sua tourné in "Chicago".
Speriamo sia vero.

Per tutti i maschi del pianeta: Brooke Hogan è tornata single. Non lasciatevi scappare un bocconcino del genere.

Alesha Dixon potrebbe essere rimossa dal suo posto di giurata a "Strictly Come Dancing".
"Esticazzi, anche..." direte voi.
Sì, ma cosa dite invece del fatto che potrebbe essere sostituita da LIZA MINNELLI???

Susan Boyle è perseguitata da uno stalker. E fin qui niente di particolarmente sconvolgente. In fondo Susan è una star, e ogni star ha uno stalker. Persino Mayalah Al Curry ne aveva uno.
Ma qui stiamo un po' esagerando: suo fratello teme che Susan possa fare la stessa fine di John Lennon.

Finalmente il museo-parco a tema dedicato agli ABBA è realtà!!!

E anche la tanto agognata
réunion di Robbie con i Take That sembra essere lì lì per divenirlo.

Ancora una volta
Pete Doherty riesce a farla franca. A dicembre lo avevano beccato con dell'eroina in tasca, dimenticata accidentalmente lì proprio il giorno in cui il cantante dei Babyshambles era in tribunale per pagare una multa. E anche questa volta se l'è cavata con una semplice multa. Poi dicono della giustizia italiana...
Nel frattempo la sua ex, l'erediteria e regista di documentari Robin Whitehead muore di overdose.

Sempre a proposito di notizie e sostanze stupefacenti: il figlio di Michael Douglas potrebbe finire al gabbio per una decina d'anni.

Finalmente Peter Andre ha trovato una degna occupazione: servire i caffé da Costa a Piccadilly Circus. Ah no, scusate: era solo un lancio promozionale.

Sempre peggio sul fronte Kerrynostra: la chanteuse di spessore preferita da Ghettoculturale rischia davvero di finire sotto i ponti a breve.


Jordan continua a essere la numero 1: sì, ma stavolta stiamo parlando della classifica delle donne più odiate di tutto il Regno Unito. Per la cronaca: Kerry è SOLO al secondo posto.

Lutto nel mondo dei caratteristi da film horror: a 76 anni si è spenta Zelda Rubinstein, fondamentale interprete di Poltergeist.


E a proposito di demoniache presenze: leggete cosa ha postato Katy Perry su Twitter circa 8 ore fa...


Terrificante. Ma mai quanto il presunto ritorno sulle scene di
Jean Claude Van Damme nei panni di mera carne da reality.

Anche oggi, il nostro lavoro lo abbiamo fatto.

Labels:

 
Tuesday, January 26, 2010
posted by ghettoculturale at 10:05 PM

Ghettoculturale ne sentiva parlare da mesi. Poi finalmente si è deciso, e ha ceduto alla visione di quello che è già diventato il suo reality show di riferimento della stagione (se non della vita).
Stiamo parlando di Jersey Shore, l'ultima preziosa perla di intrattenimento di cattivo gusto partorita dalla solerzia autoriale di MTV. Purtroppo questo capolavoro non è ancora visibile sugli schermi italiani, anche se dovrebbe esserlo, visto che il concept alla sua base è legato a doppio filo all'eredità ancestral-culturale del nostro paese. Sì perché "Jersey Shore" è un reality show ambientato in una famosa località di villeggiatura del New Jersey abitata e frequentata praticamente solo da americani con sangue italiano nelle vene.
Ma andiamo con ordine, altrimenti rischieremmo davvero di non riuscire a dire tutto ciò che vogliamo dire.
Innanzitutto per comprendere a fondo un fenomeno come Jersey Shore bisogna imparare un termine ben preciso, che ne rappresenta un po' l'essenza più pura. Il termine "Guido". Che per noi può essere al massimo un nome proprio, anche un po' desueto forse.
Ebbene, oltreoceano "Guido" è un termine slang molto usato sulla East Coast Settentrionale degli USA che indica gli italo-americani di estrazione sociale medio-bassa.
Come potete leggere anche qui.
Un termine non necessariamente lusinghiero, come avrete capito.
Fondamentalmente Jersey Shore è uno show dove 8 giovani italo-americani passano un'estate convivendo in una casa per le vacanze in una località balneare, fingendo di lavorare e soprattutto scatenando gli uni sugli altri tutte le frustrazioni sessuali che hanno accumulato nella loro esistenza fino a quel momento.
Il cast è qualcosa di antropologicamente illuminante. 8 individui confronto ai quali il salotto di Uomini e Donne potrebbe tranquillamente sembrare un simposio internazionale sulle nuove frontiere dell'ingegneria del suono.
Altro che Berlusconi: qui sì che ci sono degli ottimi motivi per vergognarsi di essere italiani.
Ma andiamo con ordine, partiamo dagli uomini.

Photobucket

Il primo in alto a sinistra è Mike, meglio noto come "The Situation". Un soprannome che si è dato da solo
riferendosi all'ipertrofia dei suoi muscoli addominali.
Talmente notevoli da costituire "una situazione".
Non servono altre parole descriverlo, secondo noi.
Il secondo da sinistra, quello che sembra il fratello (più) sfigato
di Peter Andre si chiama PaulyD,
e nella vita coltiva un sogno: fare il DJ. Oltre a questa fondamentale
mission esistenziale, PaulyD ha altri preziosissimi skills senza i quali
il mondo rischierebbe di finire da un momento all'altro.
Uno di questi skills è l'abilità nel costruire una specie di cestino
per il pranzo con i suoi stessi capelli, metterselo
in testa e andarci in giro per tutto il giorno.
Guardate voi stessi qui.
PaulyD è un maestro delle tricological virtuosities, a modo suo,
e per questo merita spazio su questo blog.

Il terzo da sinistra si chiama Ronnie, e avrebbe tantissime cose da dire se solo le sue capacità
espressive andassero oltre i grugniti.
L'ultimo a destra è Vinnie. Che già parte svantaggiato rispetto agli altri in quanto è l'unico a non essere palestrato. In merito alla metà maschile del cast, ci sentiamo solo di dire una cosa:
se una volta esisteva il cosiddetto "maschio latino", oggi è stato sostituito da un ammasso di
tessuti tenuti insieme dagli anabolizzanti, con l'ossessione per l'abbronzatura e le
sopracciglia che farebbero invidia a RuPaul. E questa è l'unica conclusione alla quale ci
sentiamo di giungere.

Ma veniamo piuttosto alle cose importanti, ossia alla metà femminile del cast.
La zora con la maglia celeste e le bboccedefòra sulla sinistra si chiama Jenni,
ma si fa chiamare da tutti "Jwoww" per la sua capacità di far morire per asfissia autoerotica qualunque uomo a una distanza di circa 15 metri con un solo rapidissimo movimento di tette.
Jwoww è una tosta, che si è sdraiata più o meno ogni essere vivente viviparo di tutta la costa orientale da Portland a Tampa.
Una figura che finirebbe dritta dritta nell'Olimpo delle Icone di Ghettoculturale, se non fosse in gara con un'altra protagonista di cui parleremo tra poco.
La seconda strappona si chiama Sammi, ma si presenta con il soprannome "Sweetheart", e la tagline "The Sweetest Bitch You've Ever Met". Abbastanza per risultare assolutamente insulsa, ma
sappiamo tutti che in ogni cast deve sempre esserci l'elemento inutile.
Saltiamo per un secondo alla fine della fila dove troviamo invece Angelina, un'altra figura che potrebbe tranquillamente concorrere al titolo di inutile, se non si fosse presentata la prima puntata sprovvista di valigie, ma con tutti i suoi vestiti buttati alla rinfusa dentro a 3 sacchetti della spazzatura: il suo bagaglio. Angelina viene eliminata al terzo episodio, quindi decidete voi se definirla "inutile" o semplicemente "poraccia".
Veniamo piuttosto a LEI, al nuovo mito di Ghettoculturale: NICOLE POLIZZI detta SNOOKIE.
Quella specie di MiniMe truccata e vestita come la brava attrice comica Anna Maria Barbera, meglio nota come Sconsolata.
Lei, quel batuffolo di tenerezza che vi squadra dalla terza posizione da sinistra della prima fila, con quella posa, quel ciuffo un po' misterioso e quella cotonatura tattica per strappare qualche centimetro a Madre Natura e piazzarlo sulla sua figura diversamente verticalizzata.
Snookie è un IDOLO, un ciclone di iperattività sessuale, alcoolica e di auto esposizione, la più laida e la più naive di tutte le laide naive del mondo.
Snookie è diventata una celebrità negli Stati Uniti, e di sicuro la vedremo protagonista di almeno un altro centinaio di reality show nel giro dei prossimi due anni.
Snookie è esteticamente improbabile, stilisticamente discutibile, capace di sfoggiare mise a metà tra la zoccolona più spinta e la signora di mezza età un tempo piacente, ma non c'è verso di farla stare zitta. La sua stella splende come non mai, e il suo bagliore va ben oltre la East Coast, anzi noi siamo sicuri che stia per conquistare tutto il mondo, è solo questione di tempo.
Poi probabilmente tenterà di farsi strada nel mondo della musica, spenderà miliardi di dollari in chirurgia estetica e finirà per darsi al merchandising più triste in qualche corner di WalMart.
Ma non pensiamoci ora. Godiamoci il suo momento di gloria, e soprattutto ascoltiamo le sue parole direttamente dalla sua boccuccia mentre intervistata al Wendy Williams Show cerca di spiegare alla nazione cosa veramente si intenda ai giorni nostri con il termine "Guido".


Dite quello che volete, ma Jersey Shore è l'evoluzione più interessante del genere
televisivo preferito di Ghettoculturale.
La squadra di autori di Jersey Shore ha capito perfettamente la mossa
da compiere.
Puntare sulle realtà etnico-sociologiche circoscritte, in modo da poter continuare
a produrre marciumemediatico spacciandolo però per osservazione antropologica.
Ovviamente le associazioni di italo americani sono insorte in massa contro questo
show, che dipinge scenari decisamente poco edificanti per le loro comunità.
Non che l'immagine dell'Italia all'estero goda di particolare lustro, nonostante il nostro Capo
del Governo ci tenga tanto a sostenere il contrario, ma se questa è l'immagine
dell'italianità che uno spettatore non italo-americano si può fare...
forse è ora di esportare Uomini e Donne anche oltreoceano.
Al grido di GUIDO POWER!

(Sappiamo che alcuni di voi non vedono l'ora, e quindi ve lo diciamo: TUTTI gli
episodi di Jersey Shore sono visibili qui.)
 
Monday, January 25, 2010
posted by ghettoculturale at 5:25 PM

Photobucket

Centuries and centuries of knowledge and studies about the
mummification of bodies have just completely lost their
meaning. Egyptology is useless, after these pictures came out.
If anyone of you ever wondered how an ACTUAL mummy
would look, there goes the answer.
Here is what's left of Donatella Versace's body showing off
to a crowd of horrified people in St. Barth's.
The only difference between her and Cleopatra's dead body
is that Cleopatra did not have implants.
And she probably did not bleach her hair.
Seriously. What's the point in sun bathing when your skin
is THAT orange? I mean, there's a maximum
level of tanning you can reach.
After that, you're just playing with skin cancer.

Photobucket
 
Saturday, January 23, 2010
posted by ghettoculturale at 1:19 PM

È un momento fervido di proselitismi, per l'Ambasciatrice Ecumenica
dell'Amore Angelicato Santa Shauna Sand. L'avevamo appena lasciata
impegnata per le strade di LA a spandere nell'aere il Verbo del
Dolce Stilnovo, e la ritroviamo alle prese con un'altra tipica
incombenza da Santa: fare del bene.
Sì, perché la Nostra non si accontenta di essere il
Simbolo Supremo della Beltade e della Femminilità più sofisticata
e Angelicata della Storia della Femminilità Angelicata Stessa.
No, signori. Santa Shauna si mette in gioco anima e CORPO per
mettere in pratica gli insegnamenti che elargisce.

Photobucket

Addirittuta, Shauna ricorre ai suoi poteri paranormali e come un miraggio nel deserto,
come un fuoco fatuo SI METTE FUORI FUOCO affinché il fatto che stia facendo
del bene possa essere sotto gli occhi di tutti.
Questa è Santità pura.

Ma- vi chiederete- durante quale occasione di giubilo e convivio spirituale
è accaduto tutto questo (la trasfigurazione della Santa in immagine sfocata)?
A un qualunque Concilio Ecumenico del Regno dello Stilnovo?
Forse durante una qualche cerimonia spirituale collettiva,
magari una comunione con lo Spirito Santo dell'Amore Angelicato?
Vediamo se qualche altra foto può aiutarci.

Photobucket

Ci sembra di scorgere qualcosa, ma non siamo ancora sicuri. Certo è che la folla è ADORANTE e in religioso silenzio, mentre la Santa verga parole di saggezza eterna sulla copertina di... di... che cos'è? Un'edizione tascabile del Vangelo secondo Shauna e Avon?
Cerchiamo di avvicinarci un po'... vediamo... ecco! Sì sì, è proprio lui:

Photobucket

Il Nuovo Testamento: la Copula.
Un testo sacro fondamentale per comprendere del tutto Vita e Miracoli della Santa.
Ghettoculturale è assolutamente senza parole. Shauna Sand, Epitome totale della
Femminilità più Immacolata non smetterà mai di ricoprire il mondo di bene e di amore.
Beneficenza e catechesi insieme. Questa è pura divinità.
Scusate, dobbiamo ritirarci in preghiera.


 
Wednesday, January 20, 2010
posted by ghettoculturale at 1:35 PM

Photobucket

L'apparizione divina di una madonna traforata, una celestiale visione
a trama larga.
La Santerrima Ambasciatrice Ecumenica dell'Amore Angelicato
è nuovamente apparsa in pubblico.
E questa volta ha portato con sé anche la sua Regale Discendenza,
o parte di essa.

Photobucket

La Famiglia. Questa Sacra Istituzione Secolarizzata,
pilastro portante della cultura cristiana ed elemento
imprescindibile del vissuto comune di tutti i popoli civili.
Shauna Sanda, simbolo trasceso dell'amore
nella sua forma più elevata ne è l'indiscussa portavoce
nonché
baluardo difensore.

Photobucket

Guardate un po' con che ieratico, solenne splendore
la Nostra Santa percorre le strade di Downtown L.A.
lasciandosi alle spalle la sua proverbiale scia di
Virtute e Canoscenza.
Nelle due giovani Delfine del Regno dell'Amore Angelicato
che l'accompagnano potremmo scorgere
un barlume del futuro, di ciò che sarà del Santo Reame
dell'Amor Trasceso.
Potremmo, ma non ce ne sarà bisogno.
Perché in quanto creatura del cielo, la Divina Shauna
è immortale. E veglierà sul mondo intero
per sempre, o almeno finché l'ultimo ciuffo di extension
non sarà stato falciato dall'ultimo scalpo e finché
l'ultima goccia di autoabbronzante non colerà dalla gamba
di una qualsiasi starlette.

Photobucket

Signora Eterna dell'Amore più Alto, Custode Immortale dei Segreti del Buongusto
e del Candore Femminile Internazionale, Shauna ha già ampiamente diffuso
il suo Verbo per il mondo. Che lo vogliate o no.
Amen.

 
Saturday, January 16, 2010
posted by ghettoculturale at 5:10 PM

Photobucket

Lady GaGa showed some pictures from her childhood during
an interview with Oprah Winfrey.
Despite the HUGE difference between how she looked back then
and how she looks now, we must
say we see something familiar even in this little girl's face.
And that something is quite disquiting (forgive us for this wordplay).
It could be the sneer on the mouth,
or the complete absence you can notice in her eyes, probably
meaning that back on the day of her Confirmation
she was already planning and mentally rehearsing
the moves for the Bad Romance video choreography.
But we kind of see the seed of what she was meant to become
in the future.
What we can definitely say is that those kids who's been raised
as catholics surely have something more special
compared to their coetaneous.
And that probably depends on the rebel spirit a kid surely
develops after being obliged to go to church every Sunday
and being pushed to sit down and get up
on wooden benches for fifteen times in a row.
it could be the church, it could be just talent,
it could be madness and self-exposure desire.
But GaGa was surely blessed since the days
when she was just a Germanotta.



 
Thursday, January 14, 2010
posted by ghettoculturale at 9:50 AM

Photobucket
 
Wednesday, January 13, 2010
posted by ghettoculturale at 11:50 AM

Ghettoculturale is on Twitter too.
Just click on our page and follow us.
And if you're not on Twitter yet, well... what are you waiting for?
The future of global interaction between celebrities, wannabes and common people is just there!
 
Monday, January 11, 2010
posted by ghettoculturale at 6:06 PM

Photobucket

Ghettoculturale è ormai talmente abituato a leggere notizie su notizie riguardanti la fine delle Pussycat Dolls che ormai la cosa non lo tange quasi più. Pur considerando le Micette Strappone come la girlband IN ASSOLUTO "più migliore" sulla faccia della terra, l'ipotesi di vederle ridotte a una specie di carcassa pop tenuta insieme a malapena come le attuali Sugababes lo repelle talmente tanto da spingerlo a prenderla con filosofia. Insomma: se proprio dovete separarvi, separatevi e basta. No?
Comunque: la nostra mission, come sapete, è tenervi aggiornati sui movimenti (soprattutto quelli intestini) dell'universo Pop. Quindi eccoci qua, con un update fresco fresco riguardante le Pussycat Dolls e la Strappona Suprema Nicole. Qui la Pussycat Doll più snodata di tutte Kimberly inveisce contro la Leader Indiscussa del gruppo, bollandola sostanzialmente come una stronza viziata e dicendo di essere pronta a fondare un'altra band con tutte le altre Bambole esclusa ovviamente Nicole stessa.
Ipotesi che incredibilmente tarda a essere smentita dalla perfida Robin, dententrice unica delle anime e delle prospettive di vita delle cinque Gatte Strappe del TransPop.
Il che significa che molto probabilmente potrebbe anche essere vera.

Di vero c'è invece quanto segue: che Nicole da oggi è ufficialmente single.

La sua lovestory di quasi due anni con Lewis Hamilton è FINITA. OVAH-OVAH. Motivo: il proposito congiunto di concentrarsi sulle rispettive carriere.

Non tanto il fatto che in due anni di storia, Nicole e Lewis si siano visti in tutto circa quindici minuti.

Quanto piuttosto la carriera. Non fa una piega. A questo punto Nicole dovrebbe davvero darsi una smossa a far uscire QUEL FAMOSO ALBUM SOLISTA che, lo ricordiamo, è lì lì per uscire da quasi TRE anni.

Se non ce la fa nemmeno questa volta, forse dovrebbe davvero considerare nuove interessantissime prospettive di crescita professionale nel ramo della vendita porta a porta.

Con la sua presenza ci chiediamo cosa stia aspettando.


(Thanks to Marta per averci passato la notizia più o meno all'alba di stamattina, ancora fresca fresca di battitura. Amiamo sempre più questi nostri fans solerti.)
 
posted by ghettoculturale at 2:55 PM

Photobucket

Impalpabile come un'eterea visione in tulle l'Eternamente Fulgida ed Ecumenicamente Santerrima Ambasciatrice dell'Amore Angelicato Shauna Sand si lascia risplendere di fronte ai flash dei fotografi in estasi. Vi starete chiedendo, pecorelle smarrite, a quale evento la Nostra stia generosamente concedendo la propria celestiale presenza.
L'inaugurazione della Nuova Santa Accademia dello Stilnovo? L'apertura ufficiale dei Giuochi della Juventute Internazionale Stilnovista? Una veglia di preghiera per l'inserimento obbligatorio dell'ora di Educazione all'Amore Angelicato nei programmi di tutte le scuole pubbliche e private del mondo?
No. Molto più incredibilmente, la Divina Shauna stava presenziando all'AVN Festival.
Gli oscar del porno.
"SACRILEGIO"-penserete voi. Cosa ci può fare una creatura tanto debordante santità come Shauna a un evento del genere? Che abbia inspiegabilmente perso la retta via?
Che ci fa una madre di tre figlie agli oscar del porno?
Prima che entriate in crisi mistica, adepti della Santissima Shauna, Ghettoculturale vi vuole tranquillizzare.
Shauna Sand era agli oscar del porno in incognito. Per studiare il nemico (le terribile orde dei pornografi, minaccia dei veri valori dell'Amore Angelicato).
Photobucket
Vedete come è perfettamente a suo agio, la Divina Shauna? Il suo sguardo imperscrutabile osserva quelle pletore di maniaci, guardoni e donne perdute per carpirne a fondo i nefandi segreti e preparare la sua vendetta.
Che giungerà, come ci dicono dal suo Ufficio Stampa, sotto forma di una delle note Piaghe Angelicanti Supreme.
Una scarica di asteroidi UVA? Un'invasione di indomabili piegaciglia imbizzarriti? Un enorme Idra a Sette Teste e Cinquecento Mammelle che affiorerà dal mare tingendolo di rosa shocking, e scatenerà uno tsunami di correttore Avon?
Tutto può essere. Voi intanto pentitevi, finché siete in tempo.




 
Saturday, January 09, 2010
posted by ghettoculturale at 6:07 PM

Ghettoculturale NON POTEVA lasciare iniziare la parte più interessante del weekend senza elargire un po' di preziose notizie reperite qua e là nei peggiori anfratti dello showbiz. Anche perché ne sono successe un po', negli ultimi giorni.

Innanzitutto dobbiamo spendere due parole sul dramma di Tila Tequila e della sua fidanzata Casey Johnson, l'ereditiera della leggendaria dinastia dello Shampoo.
Casey è stata trovata morta nella sua casa di Los Angeles lunedì scorso.
Al momento non si sa ancora quale sia la causa della morte (anche se in molti se lo immaginano...)
Quello che si sa per certo è che Tila Tequila non ha perso tempo, e sta gestendo la cosa come è solita fare, con discrezione e buon gusto.
Prima se l'è presa con la famiglia di Casey, dicendo che se non fosse stato per lei, i cani della sua fidanzata sarebbero stati inumati insieme alla proprietaria.
Sempre per lo stesso motivo, se l'è presa con Nicky Hilton e sua madre Bijou, ree di essersi accollate la cura dei poveri animali.
Evidentemente madre e figlia temevano che Tila cucinasse i cani di Casey.
Ma Tila non si è fermata, e ha continuato a inveire contro tutto e tutti via Twitter.
Adesso dichiara di essere incinta.
Continuando poi a farsi ritrarre in pose come questa. Che decisamente URLANO tutto il suo lutto, non è vero?

Photobucket

Ghettoculturale si augura che questa tragedia possa finalmente
togliere per sempre dalle scene questa specie di mélange somatico
tra un Pechinese e un Gremlin, per rigettarlo nell'abisso
socio-economico dal quale proviene.
Dubita che ciò possa succedere, ma crederci non costa niente.

Nel frattempo, Pamela Anderson è tornata single.
Ma perché una donna di così alta levatura culturale, di talento così indiscutibile e di così spiccata raffinatezza proprio non riesce ad accasarsi con un ragazzo serio, ci chiediamo noi....?
BAH...

Nessuno, comunque, potrà mai battere Patsy Kensit. Che dopo soli 8 mesi di matrimonio sembra già essere ai ferri corti, cortissimi con il suo ultimo maritino.

Occupiamoci piuttosto di notizie liete: Dannii Minogue È INCINTA!!!
Ghettoculturale non riesce a crederci: finalmente LaDannii è riuscita a primeggiare in qualche modo su LaKylie! Ricordiamo a tutti, nel caso ve lo foste dimenticato, con che razza di tronchetto della felicità sia solita accompagnarsi ultimamente, grazie all'ausilio di un paio di diapo.

Photobucket

Photobucket

Ecco.

Kerrynostra, invece si appresta a iniziare l'ennesimo trattamento anti-grasso in una clinica del Kent.
E prima di partire, saluta TUTTA la sua prole.
Ancora non ci spieghiamo perché non si sia portata dietro Molly, ma non indaghiamo.

Nel frattempo, un'altra madre tragica sembra avere qualche problemino.

Di corna, a quanto pare.


Shannen Doherty denunciata dalla sua banca perché non ce la fa a pagare un prestito.


E la povera Miley Cyrus come farà a pagare i SUOI di prestiti, ora che la Disney ha deciso di sopprimere Hannah Montana???


Non vi sentite meglio, ora che avete ricevuto questi preziosi updates dal mondo dello Spettacolo?
Noi siamo pronti a sfasciarci di divertimento e risate davanti alla versione integrale del DVD di "Guerra e Pace".
Buon sabato sera a tutti.

Labels:

 
Friday, January 08, 2010
posted by ghettoculturale at 6:20 PM

The Internet is the perfect place to match celebrities, wannabes and common people.
We all know it: the media has turned global, and that's it.
The funny side of it is that the lack of distance can turn into a neverending stream of information which can sometimes be completely useless hardly funny and easily embarassing.
Sometimes there's something going missing.

Right now, one of our favorite stars is setting up a real hate campaign on Twitter against a guest who attended her New Year's Eve party at her mansion in Sussex.
This woman, whose name is Chelsea White and appears to be a glamour model (here we go again...) has posted a video she took at the party on YouTube.
And Miss Katie Price is furious. As you can read on this message she posted on her Twitter account.
Photobucket


Because THAT was the night when Jordan's boyfriend Alex Reid allegedly hit poor Dane Bowers with one of his secret CageFighting kicks and almost destroyed his face.
And that would have been enough for Peter Andre to be willing to gain custody of their kids. Infact, they were sleeping in their rooms while the accident took place. And who would want to let his kids spend the night in a place where a man kicks the guts out of another man? Not even someone who spent the whole 90s with his bare chest covered in oil, showing off to crowds of horny girls would want that.
But above all, we think that Katie is furious because the video features some footage of herself
singing "Tell it to my heart" in THIS outfit:

Photobucket

Quite scary, ain't it?
Poor Jordan. She still seems to be unable to cope with the darkest side of Postmodern Celebrity Status: when you stop showing off, there's always someone else who's ready to do it for you.

So, if you'd like to see how Chelsea White's face looks like before Katie Price cuts it off her head, throws it into her very own sunbed and turns it into an overcooked jacked potatoe, watch the EXCLUSIVE video below.

 
Tuesday, January 05, 2010
posted by ghettoculturale at 2:03 PM


Photobucket


Finalmente, anche quest'anno, lo show che l'Italia invidierà per sempre al RegnoUnito è iniziato.
Per l'ultima edizione, la Line-up di stars di Celebrity Big Brother presenta elementi decisamente interessanti.
Ghettoculturale esorcizza tutte le sue frustrazioni esistenziali dovute al fatto di non poter fruire in diretta di uno show del genere monitorandone le evoluzioni sul web 24/7.
E immaginando quanto possa essere edificante passare le proprie serate davanti a una televisione sintonizzata su Channel4, a rimirare personaggi di tale calibro costretti a convivere davanti alle telecamere.
Ma chi sono questi personaggi?
Bhè, innanzitutto c'è Alex Reid, l'ultimo carnoso randello di Jordan. Quello che lei ha lasciato in diretta appena ritiratasi dal cast di "I'm a Celebrity, Get me out of Here!"
Quello a cui piace tanto vestirsi da donna, e che quando lo fa ama farsi chiamare Roxanne.
Lo stesso che sembra avere preso a botte un altro concorrente dello show la notte di Capodanno.
E qui parliamo di Dane Bowers, protocollo #36762535351198-bis/GH del registro delle avventure sessuali di Jordan stessa. E di Jodie Marsch. Ex componente della boyband "Antoher Level".
Nella foto è il 4' da destra. Quello che sembra un seminarista fuoricorso, per intenderci.
Tornando ad Alex Reid, che di sicuro avete facilmente riconosciuto nella foto dopo tutte le volte che lo avete visto su queste pagine, vorremmo focalizzaste la vostra attenzione sull'essere alla sua sinistra.
Del quale abbiamo anche un'immagine a distanza ravvicinata, giusto per deliziare ulteriormente le vostre pupille.


Siete sopravvissuti al close-up? Le vostre sinapsi sono ancora sufficientemente integre da domandarvi CHE COSA SIA questa cosa, ma non abbastanza da permettervi di darvi la risposta, come Marzullo insegna? Ci pensa Ghettoculturale, niente paura.
L'essere nella foto non è purtroppo Pete Burns e non è nemmeno Diamanda Galas sottoposta a un processo lampo di disidratazione e cottura dei lineamenti.
Trattasi invece di Heidi Fleiss. La celeberrima maitresse protagonista di uno dei più grossi scandali di Hollywood degli anni Novanta.
Oggi Heidi, oltre a rappresentare un notevole esempio di come la chirurgia estetica NON possa nascondere le devastazioni degli stupefacenti sui tessuti facciali, ha pagato il suo debito con la giustizia e campa gestendo una lavanderia. Disce.
La sua presenza all'interno della casa di Big Brother ha già fatto discutere molto, grazie ad alcune dichiarazioni poco felici che Heidi si è lasciata scappare mentre chiacchierava amabilmente con alcuni suoi compagni di show.
Per la precisione, pare che Heidi abbia detto qualcosa come "Grazie a Dio esiste l'aborto!"
Migliaia di telespettatori sono insorti. Riuscite a crederci? La Gran Bretagna è un paese dove la gente INSORGE per dichiarazioni del genere. E non solo: gli spettatori TELEFONANO alle stazioni televisive e SI LAMENTANO. Da noi possono insultarsi, prendersi a cazzotti, minacciarsi di morte nel salotto di Barbara D'Urso e il massimo che otteniamo è solo UN ALTRO DIBATTITO sempre nel salotto di Barbara D'urso sul tema "È giusto o no insultarsi nel salotto di Barbara D'Urso?".
E poi non dite che l'autoreferenzialità non è il futuro, nel nostro paese...

Comunque, al di là dell'opinione che si possa avere sull'aborto, Ghettoculturale non si aspettava certo che una donna che ha fatto la propria fortuna sulla prostituzione e sul riciclaggio di denaro sporco come Heidi Fleiss avesse particolari velleità di madre. Anzi, troviamo che sia stata molto onesta, in realtà.
Ma passiamo oltre.

Di fianco ad Heidi nella foto abbiamo Nicola T, ovvero la Glamour Model di turno.
E non crediamo serva aggiungere altro in proposito.

Il soggetto ossigenato subito dopo di lei altri non è se non SISQO.
Esatto. Quello che nel 2001 cantava QUESTA canzone:


Sorvolando sul fatto che dopo quasi 10 anni Sisqo se ne vada ancora in giro con quella ridicola ossigenatura, Ghettoculturale si sente di dire solo una cosa: cantare di perizomi non lo ha salvato dal finire in mutande e divenire carne da reality.

Ma proseguiamo, visto che gli elementi di spicco NON sono finiti.
L'esile bionda con il fiore finto in testa risponde al nome di Ekaterina Ivanova. Meglio nota come una modella kazaka a malapena maggiorenne. Ancora meglio nota per avere occupato il letto di Ronnie Wood negli ultimi mesi. Chi non sa chi sia Ronnie Wood farebbe meglio a prendere ripetizioni di Storia delle Rockstar Debosciate qui.
Altri meriti nel curriculum di Ekaterina sono al momento ignoti, ma Ghettoculturale confida nei poteri del genere dei reality show, per questo.

Il pezzo di Marcantonio alla destra della bella e brava modella venuta dall'Est di cui sopra risponde al nome di Jonas AKA Basshunter. Una creatura da Europop Becero, e anche in questo caso non ci sentiamo di aggiungere altro.

Scorrendo lungo la fila, quel botolo mal vestito con il frisé e la tinta color prugna è proprio lei: LADY SOVEREIGN.
Quella che ci ha lungamente tediati e schifati violentando i Cure nella cover che segue qui.
Che dire di lei, se non che darsi al reality alla tenera età di 24 anni non può che essere il segno eloquente del fatto di avere (forse) sbagliato qualcosa lungo la strada?

Di Dane Bowers ci sembra di avere già detto abbastanza nello stringato riferimento all'inizio del post. Del resto, il fatto che sia stato corcato di botte dal nuovo fidanzato della sua ex lo pone sotto una luce mediatica decisamente a sé stante.

Quella donna che sembra una profumiera di periferia in terzultima posizione nella fila dei protagonisti, invece, si chiama Stephanie Beacham.
Questo nome non vi dice nulla?
Allora raccogliete tutto il vostro spirito di teenagers teledipendenti e gustatevi questo RVM:


Se anche non bastasse l'iconicità della scena, quanto può essere pregna di simbolismo una donna
con quel caschetto, quel filo di perle, quel dolcevita nero, QUELLA VOCE e QUEL NOME?
Ghettoculturale ha appena imparato ad amare Kim Woodburn e già ha di fronte a sé
una nuova papabile ossessione mediatica che puzza di teatro e soap opera.
Basterebbe a dare un senso alle sue giornate.

Ma ecco che subentrano gli ultimi due concorrenti.
L'ultimo è Vinnie Jones, un famoso calciatore Inglese. Categoria professionale
che come ben sapete non desta l'interesse di Ghettoculturale a meno che non
si inquini con qualche scandalo sessuale.
Parliamo piuttosto di LUI: il penultimo uomo. Uno dei tanti fratelli Baldwin, progenie
che, escluso Alec, non ha mancato di popolare i sogni erotici di Ghettoculturale
negli anni Novanta.
Stephen ultimamente non si è fatto mancare nulla, in quanto a partecipazioni a reality.
È infatti reduce dalla versione a stelle e strisce di "I'm a Celebrity, Get me Out of Here!",
dove tra l'altro era stato raggiunto anche dal fratello Daniel.
A sua volta tra i protagonisti dell'ultima edizione di "Celebrity Rehab".

Tanta, tantissima, quasi TROPPA ROBBA per i nostri palati affamati di trash.
La cosa che più ci addolora, oltre al fatto di non poter passare le nostre serate
lobotomizzandoci davanti allo show in diretta, è il fatto che essendo questa l'ultima
edizione FOR EVER, Celebrity Big Brother rimarrà per sempre un capitolo della
storia della televisione che non ci avrà MAI tra i suoi VERI spettatori affezionati.
Nemmeno se decidessimo di trasferirci Oltremanica per l'anno prossimo.
Son cose.