Sunday, November 01, 2009
posted by ghettoculturale at 9:53 PM

Ogni anno ad Halloween gli esemplari di celebrities, maschi e femmine si riuniscono in luoghi di ritrovo dove si ripete il rituale del travestimento.
La finalità di questo rituale è sempre la stessa: seguire il proprio istinto naturale di primeggiare gli uni sugli altri.
Niente maschi alfa o questioni di capibranco. Semplicemente un rito di nutrimento della loro parte più selvaggia: il desiderio di apparire.
Più che di un vero e proprio rito, si tratta di una specie di pro-forma. Non esiste un vincitore. L'importante è che nessuno degli esemplari si presenti con un travestimento simile a quello di qualcun altro.
Ghettoculturale, in un impeto inaspettato di energia da serata domenicale, sta per regalarvi una selezione di immagini non tanto esclusive del raduno planetario delle celebrities di quest'anno.
Pronti?
Partiamo con una vera signora delle trasformazioni: LaToya Jackson. Chi più di lei può dare lezioni di trasformismo, con tutte le parti del suo corpo che ha sostituito con copie e ricambi in silicone nel corso degli ultimi 80 anni?
Eccola mentre si aggira in uno dei luoghi di ritrovo per il rituale del travestimento vestita da... da... sì, insomma da... da LaToya Jackson vestita da Halloween. Non riusciamo a definire in altro modo il suo travestimento, ma si accettano proposte e interpretazioni, qualora vi venisse in mente qualcosa.

Photobucket
Proseguiamo con la leggendaria Bette Midler.
Che quest'anno, in una doppia performance carpiate di travestimento, si è vestita da Sandro Bondi travestito da Star del Burlesque (un genere che va decisamente un casino).
Mischiando un po' di rosa, un po' di piume, un mantello e un make-up altamente strutturato, Bette Midler rivendica davanti al Branco Planetario delle Celebrities il proprio status di SempiternaIconaGayOriginale™.
Tanto originale che se avvicinate il viso al monitor forse potreste sentire puzza di sarcofago.

Photobucket

Anche i giovani esemplari partecipano al rituale.
Spesso però, la loro mancanza di esperienza si palesa in tentativi piuttosto maldestri di travestimento.
Ecco per esempio QuellaCosaChiamataPixieGeldof.
Se a 20 anni Ghettoculturale avesse potuto contare su finanze pari a quelle della figlia di Bob Geldof ci avrebbe di sicuro messo più impegno, nello scegliere un travestimento per Halloween.

Photobucket

Passiamo agli esemplari più dotati di classe. Passiamo quindi a Mayalah Al Curry, che anche quest'anno, insieme al suo consorte, ha deliziato il mondo intero con un travestimento NUOVO, INASPETTATO E ASSOLUTAMENTE NON RITRITO.

Photobucket

E più su, per la scala dello stile chi poteva esserci se non la Santa, l'Ambasciatrice Ecumenica dell'Amore Angelicato Shauna Sand?

Photobucket

Risposta: solo Jordan.
Lei e Alex Reid si sono presentati a un ballo di beneficenza conciati così:

Photobucket

Photobucket

Photobucket

Photobucket

Photobucket

Di tutte gli esemplari di Celebrities osservati durante il raduno di quest'anno, questi ultimi due sono sicuramente
gli unici ad essere riusciti nell'impossibile impresa di risultare MENO orribili di quanto non lo siano nella vita normale.
Almeno, questo è il punto di vista di Ghettoculturale.
In ogni caso, ora che avete assistito a questa profusione di outfit più o meno spaventosi e improbabili,
siete probabilmente pronti per vedere qualcosa di veramente terrificante.
Qualcosa che varca l'idea stessa del mostruoso, ridefinendo il concetto di PERTURBANTE.

Photobucket

C'è qualcosa di blasfemo, di impuro, in questa foto.
Non sappiamo se siano tutti quei pupazzi di Hello Kitty che pervadono il corpo di Lady GaGa,
a tingere di blasfemia l'immagine.
O se al contrario sia Lady GaGa a contaminare di blasfemia i pupazzi.
O se la blasfemia sia vicendevole.
C'è qualcosa di sordidamente agghiacciante, in questa visione di Stefani Germanotta tutt'uno con Hello Kitty,
un che di inquietante.
Non sappiamo cosa di preciso, se la posa ieratica, gli occhi cartooneschi disegnati sulle
palpebre, lo schienale un po' ecclesiastico della sedia o tutte queste cose messe insieme.
Qualunque cosa sia, lo scopriremo nelle lunghe ore che questa immagine ruberà al nostro sonno.
Quello che è certo è che per fortuna anche quest'anno Halloween è passato.




 
1 Comments:


At November 02, 2009 8:59 AM, Anonymous Anonymous

Alex Reid ha soffre decisamente di microfallia