Tuesday, October 06, 2009
posted by ghettoculturale at 11:43 AM

Ghettoculturale ha taciuto finora. Ma a questo punto non può più farlo. DEVE esprimersi di fronte a tanto scempio.
Uno scempio che risponde al nome di Rihanna.
Non contenta di avere trascorso gli ultimi mesi palesamente copiando l'hairstyle di Ghettoculturale stesso (con quegli improbabili colpi di sole poi... the Horror, the Horror!), la cantante di Umbrella coninua a farsi vedere in giro conciata come una vera e propria uberporaccia affetta da profonde disfunzioni guardarobiali.
Ma non basta. Rihanna sta anche presenziando e furoreggiando come se non ci fosse domani alla Settimana della Moda Parigina.
State già tremando, vero? E fate bene. Guardate un po' con i vostri occhi.

Photobucket

Ecco. Da dove cominciare?
Innanzitutto dalla taglia, un po' azzardata per una figura come quella di Rihanna, non propriamente esile secondo i canoni che quel vestito imporrebbe. Ma passi, nonostante l'effetto insaccato e quelle fa-sti-dio-sis-si-me grinze.
Passi pure lo spoiler in testa, aerodinamico anche se ridicolo.
Passino quegli stivaloni da pesca alla carpa, che non esaltano le sue notoriamente floride cosce.
Passi tutto ciò.
Ma non quelle giarrettiere. No, quelle NO. Indiscutibilmente NO. E anche se non fossero giarrettiere ma semplici orpelli, comunque NO.
Perchè esacerbano ulteriormente la floridità delle cosce di cui sopra e donano quel tocco "prosciutti cotti e firmati" che ci sembra sinceramente un po' troppo.
Ma proseguiamo lungo questa mostruosa galleria degli orrori.

Photobucket

Sorvolando sulla discutibilità della giacca- trench destrutturata e sullo stesso motivo ripetuto dallo strato sottostante, voremmo focalizzare l'attenzione sui piedi della talentuosa Rihanna.
Se le biotecnologie trangeniche e transmolecolari si potessero applicare anche alle calzature, il risultato sarebbe più o meno quello.
Il frutto di una mostruosa copula contronatura tra una polacchina e un sandalo di plastica di quelli che andavano negli anni Ottanta, ecco cosa Rihanna si è messa ai piedi.
Il tutto ulteriormente valorizzato da una scelta cromatica barbaramente coraggiosa.
Tutto questo sarebbe già abbastanza, ma le vie del mostruoso sono infinte.
E non poteva mancare quel tocco di caciara mista a ulteriore poracciaggine che solo una come Katy Perry può garantire. E ove nemmeno Katy Perry fosse abbastanza, ci pensa la sua statua di cera.
Guardate questa foto e dite sinceramente se quella cosa che posa insieme a Rihanna e Jean Paul Gautier possa avere il colore e il tono epidermico di un essere umano.

Photobucket

E se questa foto non fosse ancora abbastanza, guardate quest'altra, dove la statua di cera di Katy Perry azzarda addirittura una camminata e un movimento.

Photobucket

La nostra risposta non può che essere NO, come avrete già evinto.
Incredibile Katy Perry. A soli 21 anni, ha già una statua di cera. Che sia finalmente il segno della conclusione della sua carriera?
 
2 Comments:


At October 06, 2009 6:15 PM, Blogger Giò

Parliamo anche degli occhiali da saldatore.

 

At October 13, 2009 11:39 AM, Blogger Niky Rocks

E chi la riconoscerebbe Katyperry. Secondo me manco lei lo sa chi è.