Wednesday, September 23, 2009
posted by ghettoculturale at 11:16 PM



Ghettoculturale vorrebbe tanto essere un giornalista online residente ed esercitante nel Regno Unito, questo lo sapete già tutti.
Voglio dire, chi non vorrebbe vivere in un paese dove i tabloid sono stampati su carta simile ai Rotoloni Regina e dove i media donano tutta la loro attenzione più spasmodica solo alle celebrità più sfigate, tamarre o psicologicamente instabili?
Ecco.
A parte ciò, Ghettoculturale vorrebbe essere precisamente un giornalista del noto e prestigioso tabloid denominato "The Sun".
Perchè?
Perchè sulla homepage del Sun oggi campeggia un supermega articolone omnicomprensivo intitolato "Th Sugababes Saga". Non basterebbe già a chiedere il diritto d'asilo all'ombra del London Bridge? Per Ghettoculturale sì.
Comunque la nostra attenzione è stata inevitabilmente attratta da una sezione del supermega articolone omnicomprensivo- frittura globala di cazzate.
Già di per sé il titolo è qualcosa di assolutamente stuzzicante: "Heidi pushed the button".
Finalmente qualcuno comincia a considerare la figura mediatica della cavalla di Liverpool, l'algida Heidi Range nonché unica WASP delle Sugababes.
Che, lo ricordiamo a tutti quanti, prima di entrare nelle Sugababes era un'Atomic Kitten. Un'ex compagna di band della nostra chanteuse di spessore del cuore Kerry Katona.
Ebbene, quello che tutta la stampa Inglese di un certo livello sta sbraitando in questi giorni è che dietro alla ingloriosa fine della povera Keisha, (che era negli Stati Uniti insieme a Heidi e Amelle per promuovere il prossimo disco anche se il suo posto era già stato assegnato a un'altra, con cui è stato appena girato il video per il secondo singolo dello STESSO ALBUM, per giunta) ci sia proprio lei, LA PERFIDA HEIDI. Quella che è sempre sembrata la più inutile, la più scialba, la meno stronza di tutte, almeno in apparenza.
Ebbene, un sordido piano ordito dalla malefica bionda cavalla e da Amelle ha decretato la fine professionale dell'ultima, povera Sugababe originale rimasta.
E per sottolineare la crudeltà e il viscidume dimostrato da Heidi, i sapienti grafici del sito web del Sun non potevano scegliere un'immagine più raffinata di questa:


Esatto. E ce ne sono anche altre, in questo articolo.
Mentre in questo altro articolo l'orco tatuato che si è magnato Mutya Buena dichiara che in fondo non le farebbe tanto schifo riformare la line-up originale delle Sugababes.
Intanto, disce che Keisha sarà pure stata sbattuta fuori in malomodo, ma pare che la ragazza si sia ciucciata una buonauscita a 6 zeri, dalla casa discografica.
Quello che conta per Ghettoculturale, nel più recondito anfratto del suo cuore, è che alla fine sia accaduto
ciò in cui aveva sperato dal 2001 circa.
Ossia che un'Atomic Kitten riuscisse a fare fuori le Sugababes.
Scouse Power!