Thursday, September 03, 2009
posted by ghettoculturale at 2:55 PM


Non possiamo più tacere. Il mondo deve sapere, l'Italia deve sapere.
La vita della nostra chanteuse di spessore preferita è ormai completamente andata a rotoli.
E proprio ora che il tracollo è avvenuto, sentiamo l'esigenza di rendere partecipe il fitto uditorio di Ghettoculturale, che tanto si è appassionato alle vicende (dis)umane di Kerrynostra.
Nel giro di poche settimane, poco dopo avere ricevuto la notizia dell'estinzione della sua bancarotta, proprio quando sembrava che le cose stessere finalmente prendendo una piega positiva, il mondo intero di Kerry Katona le è crollato addosso.
Tutto è cominciato quando il News of the World ha spiattellato sul web la notizia di un video che ritraeva l'ugola d'oro del Cheshire intenta a sniffare cocaina.
Il resto è storia.
Nel senso che la catena di supermercati Iceland l'ha immediatamente rimossa dal suo incarico di testimonial ufficiale.
E Kerry è finita di nuovo in bancarotta nel giro di un nanosecondo. Ma non solo: presentatasi dal suo contabile, la nostra Atomic Kitten del cuore non si è limitata a discutere la situazione. No.
Lo ha proprio preso a pugni. E gli ha lanciato addosso una tazza di the.
Molto british, come gesto d'ira funesta.
Alla denuncia di aggressione è seguita quella per possesso di droghe.
Manca qualcosa? Ah sì, scusate: nel frattempo l'ex marito Brian McFadden è appena atterrato a Londra per prendersi le figlie.
E lei ha chiesto scusa pubblicamente ai suoi fan via Facebook.
Un quadretto decisamente roseo.
Che sia davvero arrivato il momento del tramonto di questa star?
O nuove inaspettate vicende sono già pronte a svilupparsi dietro l'angolo?
Solo un miracolo potrebbe salvare la situazione, ed evitare che le figlie di primo letto di Kerry debbano andare a vivere in Australia col padre o essere affidate a qualche struttura pubblica (parola che fa rabbrividire la povera Kerry al solo ascolto, visto che tutta la sua adolescenza è trascorsa in giro per istituti, case-famiglia e genitori adottivi a causa del mostruoso background socio-economico di sua mamma. La stessa madre che l'ha iniziata all'uso delle anfetamine alla tenera età di 14 anni).
O forse non è vero niente, ed è solo la trama di un nuovo reality show al quale sta partecipando, e nessuno lo sa ancora?
Ghettoculturale si astiene dai commenti, perché comincia a trovare il tutto poco divertente.

Labels:

 
2 Comments:


At September 03, 2009 3:45 PM, Anonymous falcon82

è che fa un po' troppo Britney, però più triste

 

At September 03, 2009 4:21 PM, Blogger ghettoculturale

Esatto.
A proposito. Vogliamo parlare dell'ormai completata trasformazione di Kevin Federline in un clone di Luciano Pavarotti?