Sunday, November 30, 2008
posted by ghettoculturale at 11:16 PM

Photobucket

Sei completamente scevra da qualunque tipo di talento?
C'è solo una cosa che sai fare, e non è niente che si possa svolgere in pubblico a meno che non si voglia incorrere in sanzioni di varia natura?
Niente paura. Lo showbiz mondiale non ha mai chiuso le sue porte in faccia alla gente come te.
Avanti, c'è posto.
Oggi il nostro fashion-editor è riuscito a ritagliare qualche minuto di tempo nella sua fittissima agenda per dispensare preziosissimi consigli di style, glamour e filosofia di vita SOLO per soddisfare la tua curiosità e la tua malsana voglia di emulazione.

-Hai appena compiuto i tuoi primi 60 anni? Perfetto.
Avrai pur messo da parte qualche soldo, in tutto questo tempo, no?
E non vorrai mica lasciare i soldi in eredità a qualche nipote che neppure si ricorda come ti chiami?
Cocca, i soldi sono fatti per essere spesi.
Allora rompi subito il tuo salvadanaro a forma di porco rosa-fucsia e conta tutti i soldi che hai dentro.
Come? E'ancora pieno di monete del vecchio conio e non puoi più cambiarli?
Passa al piano B e corri a rapinare una banca. Fai in fretta però, prima che la crisi si ciucci gli ultimi soldi rimasti sui conti correnti.

- Con i soldi rubati, investi nel bene più prezioso su cui tu possa mettere le mani: il tuo corpo.
Puoi dimostrarli bene quanto vuoi, ma hai sempre 60 anni.
Quindi datti alla chirurgia più spietata.
Una sola cosa non devi rifarti: le tette. Quelle non le toccare proprio. Anzi, se sono un po' abbondanti vedi di ridurtele. Una seconda-terza scarsa va benissimo.
E poi scusa, ti ricordi quella canzone che faceva "oltre alle bocce c'è di più"?
Appunto, nel tuo corpo ci sono almeno altre 400 parti distinte che puoi ritoccare oltre i limiti dell'imbarazzante, basta solo darsi da fare.

Photobucket

Comincia da una bella blefaroplastica.
Hai presente quegli animaletti che attraversano i viottoli di campagna e rimangono incantati dai fari delle macchine che li illuminano?
Ecco, tu devi allargare il diametro dei tuoi occhi fino a raggiungere orizzonti di innaturalità totale.
Devi fare in modo che i tuoi occhi urlino "Ti prego, diminuisci il tiraggio!".
Un po' come quelli della ministra Carfagna, o quelli della talentuosa cantante Katy Perry.
Insomma, tesoro, devi avere gli occhi sempre spalancati, come te lo dobbiamo dire?
E non ti preoccupare se poi non riesci più a dormire.
Per cosa sono state inventate le mascherine da notte che fanno tanto chic, altrimenti?
Ora che hai quello sguardo spiritato da invasata puoi passare alla bocca.
Innazitutto datti una rimpolpatina alle labbra, senza esagerare.
Poi scorri l'elenco telefonico di Los Angeles. Cerca il numero del dentista di Julia Roberts. Chiamalo e fatti prestare un calco dell'impronta dentale della diva di "Pretty Woman".
Hai visto che razza di denti? Non sembrano nemmeno quelli di un essere umano.
Appunto. Tu devi aspirare a quello.
Corri dal tuo dentista, fatti estirpare tutti i denti e fatti impiantare una dentatura grande almeno il doppio di quella di Julia Roberts.
Fatto? Stai una meraviglia. Come dici? Non riesci a chiudere le labbra?
Allora chiama Mondial Casa, prenota una batteria intera di pentole e passa almeno due settimane chiusa in casa a provare ad allargare la bocca abbastanza da abbracciare la circonferenza di ogni singola pentola che la compone.
Ci vuole un po' di pazienza, è vero. Ma vuoi mettere la soddisfazione di essere come Phoebe Price?
Allora zitta ed esercitati.
Ora che hai la bocca sufficientemente larga puoi passare al next level: gli zigomi.
Scendi al mercato rionale e compra due grosse peschenoci.
Okay, non è più stagione, costeranno un po', ma tanto hai fatto la tua rapina in banca, no?
Corri a casa e infilati le pesche in bocca INTERE.
Hai presente i criceti?
Ecco, tienile ciascuna in una guancia, custodiscile gelosamente come farebbe un animale con le sue uova.
E ora corri dal tuo chirurgo.
Se riesci a parlare, digli che vuoi che ti impianti per sempre le due pesche in faccia, esattamente all'altezza degli zigomi.
Ci vorrà poco, hai la bocca così larga che non gli servirà nemmeno fare dei gran tagli.

Sei già in odore di splendore totale: hai la dentatura di un equino, due gotte al posto degli zigomi e sembra che tu abbia appena visto la scena della tua morte.
A proposito: dove credi di andare con quel colorito?
Se vuoi essere come Phoebenostra devi essere assolutamente LATTEA.
Il tuo incarnato deve raggiungere un grado di pallore lunare da fare invidia a XXXtina Aguilera e a Nicola delle Girls Aloud.
Nasconditi quindi per circa 2 anni in una grotta dove non entri nemmeno un po' di luce del sole.
La tua pelle deve perdere tutto il suo colorito, quasi fino ad essere trasparente.
Passati 24 mesi sei pronta per uscire. Occhio a non scottarti, però.
Ora che hai la stessa carnagione di un proteo, ti manca solo a cosa: l'henné O.O.P.
Che sarebbe l'henné Oltre Ogni Pudore.
Nel senso che deve essere l'henné più sfacciata che sia mai stata messa in commercio.
I tuoi capelli devono avere una nuance che nemmeno l'ultima discendente indigena, purosangue e non geneticamente contaminata della regina Boudicca dei Celti potrebbe avere.
Insomma, datti l'henné più rossa che trovi al supermercato e se non basta passa alla tempera per serramenti.
Funziona sempre.
Mentre te la passi sui capelli, schizzatene un po' sul corpo, per avere le stesse lentiggini che ha la tua beniamina.

- Sei a dir poco stupenda.
Sei roscia, aristocraticamente pallida e sorridente eternamente come Phoebe Price.
Ti ci vuole il guardaroba giusto. Ma anche no.
Opta per la nudità spiattellata e non suggerita. Ma non sempre.
Mostra la mercanzia, ogni tanto.
In fondo, a che ti serve un criterio di guardaroba, quando vai in giro con una faccia del genere?

-Sezione attitude: vediamo di dare un senso a tutta la fatica che hai fatto per diventare come Phoebe.
Visto che non sai recitare, ballare, cantare e nemmeno parlare, cogli qualunque occasione di visibilità come se fosse il classico "treno da non perdere".
Anche se si tratta di portare fuori il cane.
In ogni occasione in cui metti il naso (e gli zigomi) fuori di casa, fallo come lo fanno le star.
Ogni tuo piccolo movimento deve essere una posa, un atteggiamento, un'istantanea di celebrità che deve lasciare senza fiato gli astanti. Anche se sono minerali o vegetali.
E se proprio non riesci ad apparire come una star, puoi accontentarti di risultare semplicemente come una cojona.

Photobucket


Il segreto per diventare famosi senza saper fare assolutamente nulla è questo: apparire proprio in virtù del fatto di apparire.
Sembra semplice, ma solo alcune fortunate creature al mondo ci riescono fino in fondo.
Ora che sei come la splendida, inimitabile e inspiegabilmente sovraesposta Phoebe Price, fai anche tu parte di questa ristretta quanto invidiata cerchia di persone.
E allora che aspetti? Infilati il primo straccetto che peschi nell'armadio e corri in strada.
Sorridi, atteggiati, sculetta, fingi di saper parlare qualche dialetto sconosciuto delle isole Marshall, rifai mente locale duecento volte per ricordarti se hai chiuso il gas prima di uscire, fai qualunque cosa ti passi per la testa, l'importante è che tutti ti vedano.
Se poi ti prendono in giro non crucciarti: stanno comunque parlando di te, ed è questa la prova che hai lasciato il segno.

Labels: ,

 
6 Comments:


At December 01, 2008 2:28 AM, Blogger popslut

Manco il Frappuccino vero.
Questa è vera poracciaggine d'alto livello.

 

At December 01, 2008 10:36 AM, Blogger ghettoculturale

@ Popslut:
Il Frappuccino vero è prerogativa di Britney.
L'esegesi di "My Prerogative" si incentra tutta su questo concetto.

 

At December 01, 2008 3:23 PM, Blogger Giò

Perdonami..ma davvero si può parlare di esegesi in "My prerogative"?

 

At December 01, 2008 8:38 PM, Blogger StefiConLaY

"I consigli del fashion editor" è la mia rubrica prferita dopo la Posta di Carlo Rossella. Io, comunque, insisto: sono sulla buona strada per la poraggine... In questo momento il io incarnato è così pallido che potrei fungere da modello vivente per una lezione di anatomia sulla circolazione sanguigna...

 

At December 01, 2008 11:13 PM, Blogger Zitellaccia Acida

ghetto, per me il tuo blog è sempre fonte di illuminazioni... grazie a questo post ho capito come sarò da vecchia...

come phoebe price? no, come la vecchia vestita da fata turchina alle sue spalle nella prima foto... ecco, io sarò così, fiera dei miei capelli crespi, delle mie guance rubizze da alcolista e gagliarda con la mia borsa senza senso.

 

At December 04, 2008 10:34 PM, Blogger ghettoculturale

@ Zit:
Allora fai presto a invecchiare, voglio invitarti all'ora del the per un Margarita in veranda.
Anzi, per una decina di Margarita in veranda.