Tuesday, February 26, 2008
posted by ghettoculturale at 9:55 AM

Frammenti di Sanremo visti da Ghettoculturale.

-Andrea Osvart (“chi?!?”) che mimava un playback inascoltabile durante la sua presentazione al pubblico. Tralasciando la voce stonata, la mancanza di fiato, l’impedimento coreografico e l’inespressività, riusciva ad essere bella anche con quell’orribile vestito color vomito etilico. Unico punto a suo favore. Unico.

-Baudo sempre più prossimo al coma autoindotto.

-Le coriste sempre più antiche e somiglianti a turno a Rossana Casale e Mariella Nava (che si siano infiltrate nel coro dopo essere state rifiutate dalla commissione nella persona unica di Pippo Baudo?)

-L’Aura vestita e truccata come Neja, che canta con il suo solito stile alla Dolores O’Riordan (ragazza, prima o poi perderai del tutto la voce, se continui così!) mentre muove convulsamente le mani sotto al microfono, come solo una hostess affetta da idrofobia potrebbe fare su un jet overbooked della Air Latvia.

-Toto Cutugno che finalmente non si tinge più i capelli ma somiglia sempre più pericolosamente ad una sintesi fisiognomica di Claudio Baglioni e Cino Tortorella.

-Fabrizio Moro che dovrebbe smetterla di farsi tutte quelle canne, o almeno cominciare ad usare un fondotinta decente. Per quanto riguarda la voce, ricordiamo solo il rantolo di un mulo preso a bastonate. Avete per caso sentito lo stesso suono anche voi?

-Anna Tatangelo sempre più trans non operata, che canta una canzone su un gay dedicata al suo truccatore, e sfoggia due polpacci degni di una settantenne con ritenzione idrica oltre ogni immaginazione.
In più, parla e si atteggia a donna vissuta. In verità sanno tutti che la Tatangelo ha 21 anni, nonostante ne dimostri almeno 45. Del resto, la ragazza è letteralmente cresciuta sul palco dell’Ariston e ora fa la mantenuta di Gigi D’Alessio. Le due cose messe insieme dovevano per forza minarle il fisico, oltre alla psiche.
E a tal proposito, ricordiamo ancora “Sanremo Giovani” del 2001, dove la suddetta Tatangelo ancora in fasce sfoggiava una chioma non piastrata, bensì raccolta e tirata agli stessi livelli di trazione del Golden Gate di San Francisco per tenere il più possibile attaccate alla testa le sue orecchie decisamente a sventola.
Le cose sono due: o se le è fatte asportare, o Gigi le ha regalato un bell’interventino per riempirle di cartilagine.

Alle 23, Ghettoculturale si ritira nelle sue stanze, tanto la Berté non canterà, e ‘sto festival riesce a essere più noioso e stantio di quello dell’anno scorso. Proprio come tutti gli anni.
 
14 Comments:


At February 26, 2008 10:27 AM, Anonymous vanity hair

Mi sto ancora chiedendo se i vestiti della AndreaChi? fossero di Armani.
La cosa peggiore della sua esibizione? Le cinture borchiate dei ballerini. Inguardabili.

A proposito di abiti, mi è piaciuto molto l'accostamento nero/blu di Cutugno, anche se il taglio dell'abito (Pignatelli) era troppo ampio.

Come ben sai la Tatangelo non mi è dispiaciuta. Testo un po' banale, ma è ciò che ti aspetti da lei.

 

At February 26, 2008 11:30 AM, Anonymous Anonymous

Andrea Osvar sicuramente vale piú di te!! Ci vuole gran coraggio per quello che fa lei, giovanissima straniera. Parli tu una lingua come parla lei l'italiano? Tu sei capace solamente di fari i commenti negativi. Sei un nessuno.. fai pena..

 

At February 26, 2008 11:30 AM, Blogger Niky Rocks

Credo che LaChi? sia vestita da Versace. Mi sa che Armani vesta l'Altra. Tutti dicono che lo spettacolo migliore sia il dopofestival... come ogni anno.

 

At February 26, 2008 2:18 PM, Blogger ghettoculturale

Io sarò pure nessuno, Anonymous, ma tu chi cazzo sei?

 

At February 26, 2008 4:44 PM, Blogger Niky Rocks

Te l'ha detto, è Anonymous.
Ridicolo, che uno che si firma Anonymous dica a qualcun altro di essere Nessuno, no?

 

At February 26, 2008 5:08 PM, Blogger ghettoculturale

Definirei ridicolo anche il fatto che Andrea Osvart sia coraggiosa per il fatto di avere imparato l'italiano.

 

At February 26, 2008 5:10 PM, Blogger ghettoculturale

E tra l'altro non definirei "giovanissima" una ventinovenne.

E sto prendendo la piega di Gabbiano Blu, con una frase per commento, un commento dopo l'altro.
Per questo definirei Andrea Osvart "una Brava Artista".

 

At February 26, 2008 5:46 PM, Anonymous Anonymous

Oddio quanto odio L'Aura!!!! Ma soprattutto vogliamo parlare della faccia di Baudo quando Chiambretti gli ha detto che Andrea Osvart assomigliava alla Ricciarelli magra?
Uff sto Sanremo è sempre più soporifero..
Giò

 

At February 26, 2008 7:04 PM, Anonymous Anonymous

@ Anonymous:

Scortese amico,
non so se ti sei accorto che l' Italia, fino a prova contaria, è luogo di libera espressione. Probabilmente no, dal momento che, non essendoti firmato, non hai il "gran coraggio" di assumerti le responsabilità di quanto affermi... Complimenti!
Detto ciò, il tuo ben cogitato commento non meriterebbe alcuna attenzione. Mi permetto però, dal momento che Mr. Ghettoculturale è persona così discreta da non volerne fare parola, di puntualizzare che hai proprio sbagliato persona...
Ebbene sì, e mi permetto di aggiungere BRUTTO IDIOTA, egli parla una seconda lingua ASSAI MEGLIO di come la tua pupilla parla l'italiano...
La stessa cosa non si può dire di te, intendo, che tu sappia l'italiano... Cito testualmente:
"Tu sei capace solamente di FARI i commenti negativi".
E',dunque possibile che tu abbia imparato l'idioma seguendo quelle belle fiction che hanno portato tanta fortuna alla cara Osvar... Ecco, allora vedi di abbandonare la postazione pc e di affrettarti a tornare davanti allo schermo... Farai la felicità di tutti, in primis di te stesso: tra sole due ore(dopo UN POSTO AL SOLE, per intenderci) apparirà nuovamente la tua bella... Non puoi certo rischiare di perderti la sua nuova mise color vomito.

Come vedi, anche a me piace FARI i commenti negativi.

Distinti saluti,

STEFYSCOTTYRYNALDY

 

At February 26, 2008 7:52 PM, Anonymous Coquy

Stefy, mi hai tolto le parole di bocca, e anche per questo ti amo.
Anonymous, visto il livello del tuo intervento ti vedrei bene fra il pubblico parlante di un qualsiasi programma di Maria de Filippi.

 

At February 26, 2008 8:53 PM, Anonymous Anonymous

..mi ero persa la fantastica performance di Anonymous...proprio un signore direi..
Giò

 

At February 27, 2008 2:51 AM, Anonymous Anonymous

Caro Boobs, ho appena finito di guardare la prima serata di questo Sanremo (ok, è da non molto terminata la seconda, ma lo sai che ho problemi con la diretta, non essendo essa gestibile a mio piacimento, per cui ho appena finito di guardare ed editare la prima serata e mi accingo a iniziare la seconda) e, letti i tuoi commenti, devo dirti che mi trovi d'accordo quasi su tutto, ma non su:
-Baudo, per me molto più lucido e presente, nonché meritevole del ruolo che riveste (nel bene e nel male) di molti che hanno un terzo della sua età. Quanto alle selezioni dei pezzi in gara, è pura utopia pensare che -Baudo o non Baudo- si possa uscire definitivamente dalla riproposizione consuetudinaria delle peggio cariatidi. A Sanremo, da sempre, vige la legge del "tutto fa brodo", e quindi per un Frankie Hi-NRG ci sarà sempre un Little Tony. Rassegnamoci. tanto i dischi non li venderanno comunque.
-Il fatto che il Festival sia più noioso di quello dell'anno precedente, cosa che sostieni si ripeta ogni anno. Non sono d'accordo. E potrei citare numerose edizioni assolutamente superiori alla media.
Mi pare tutto.
PS: stasera seratina davvero carina con la Pitonessa.
Mtbn.
Adesso vado a vedere la seconda serata.
Ah, dimenticavo!!!
Una piccola chicca per te, Boobs! Il ragazzino che ha il ruolo già di Zac Efron nella versione italiana di High School Musical (il protagonista, insomma) è Jacopo Sarno!!!
Sì, hai capito bene, il piccoletto (ma sta crescendo, è evidente) che scelsi anni fa quando creai la mia saga di Del Piero con l'uccello. Che ruolo aveva ai tempi? Semplice: era lui la voce dell'uccello!
E' tutto.
H.

 

At February 29, 2008 12:52 PM, Blogger accento svedese

La tatangelo sembrerà vecchia, ma mai come quel ragazzino-di-cui-non-ricordo-il-nome-ma-che-gareggiava-tra-le-nuove-proposte. Ha 17 anni, ne dimostra 57, sia per la musica che suona che per l'atteggiamento.
Agghiacciante.

 

At March 05, 2008 2:32 AM, Anonymous Anonymous

Quel ragazzino, però, dimostrava esteticamente la sua età. Su questo non credo avrai da ridire.
H.