Monday, December 03, 2007
posted by ghettoculturale at 2:23 PM

Non che si tratti di un quesito fondamentale, dal quale dipendano le sorti del pianeta.
Ma giovedì sera, durante la visione di Annozero su Raidue, era ospite Alessandra Mussolini.
Si parlava di prostituzione.
Lei ha ripetuto più o meno centosessanta volte che la dobbiamo finire con lo sfruttamento delle donne, e che se venisse approvata la legge che obbliga le prostitute a controlli sanitari obbligatori, bisognerebbe far fare i medesimi controlli anche agli uomini.
Si è anche opposta alla creazione di eventuali zone franche per la prostituzione nelle periferie delle grandi città.
Non stiamo a contestare le opinioni di una che si erge a paladina della difesa delle donne dagli scranni di uno dei partiti più machisti e reazionari che siano mai riusciti a scardinare gli sbarramenti di qualsivoglia legge elettorale. E non commentiamo nemmeno il suo passato da aspirante attricetta scollacciata che posava su Playboy.
Quello che preme a Ghettoculturale, in questo momento, è scoprire CHE COSA SIA SUCCESSO ALLE SUE LABBRA.






La povera Alessandra sembra essersi messa disperatamente in competizione con l'onorevole Santanché. E sembra aver preso molto sul serio la questione.
Oppure sta portando avanti lo stesso credo estetico di zia Sophia, con l'unica differenza costituita da quei 30 anni che le separano.
Una cosa è certa: non è un sabotaggio da parte di Storace, col quale si è appena unita nel nuovo partito "La Destra".
Attendiamo eventuali risposte.
 
1 Comments:


At December 04, 2007 12:21 AM, Anonymous StefyScottyRinaldy

Era un po' che sognava di veleggiare, vento in poppa, verso una destra più... più... più destra. ma deve aver fatto male i suoi conti. E si ritrova con un canotto.
Se fosse stata in rima, faceva molto Barbara Alberti!

T'idolatro