Thursday, October 18, 2007
posted by ghettoculturale at 7:02 PM

A dispetto di ogni previsione, anche ieri sera LaToya si è presentata in studio con un vestito Rosso Valentino.
La sveltezza del mio cervello, e l’acuta osservazione di una mia amica molto più sveglia di me mi hanno fatto finalmente balenare in mente un interrogativo.
Non sarà qualcosa di più di una coincidenza il fatto che si vociferi che la sorella di DJ Francesco stia per prendere le redini della maison Valentino, ora che il suddetto figlio idiota dei Pooh è ufficialmente un collaboratore di LaToya stessa?
Accetto interpretazioni.
Nel frattempo, in studio è sempre presente Maria Giovanna Maglie, che ha trascorso la settimana saldamente appiccicata al suo scranno mediatico a causa del vuoto d’aria creatosi tra il suo adipe e la sedia in titanio temperato fornita dalla Magnolia.
Al posto di Signorini, questa volta sono state messe le spoglie di Sandro Mayer.
In contrapposizione con tutte le leggi inviolabili del format, l’eliminato della settimana scorsa è stato fatto entrare in studio dopo soli cinque minuti dall’inizio della puntata.
Del resto stiamo parlando di Cristiano Malgioglio. Non appena accomodatosi sul trono d’ossa di elefante appena piluccate dalla Maglie, la Regina Madre di Cayo Cochinos ha infilato una serie infinita di cattiverie rivolte a tutti i suoi ex compagni d’avventura.
A parte Coco, l’unica persona risparmiata dal suo odio sembra essere stata Manuela Villa.
Su Coco, ha poi aperto una struggente parentesi difensiva e apologetica, attaccando la stampa (ossia Mayer stesso, che si rimpiccioliva a vista d’occhio sulla sedia) rea di aver gettato fango su di lui.
Sulla nana malefica, ha sentenziato che “nessuno la vota perché nessuno si accorge di lei”.
Dopo un’ora di monografia sulle prodezze di Malgioglio in tutte le varie situazioni possibili ed immaginabili, parte la seconda tranche di noia mortale: il patibolo mediatico per la donna bambù.
Nello splendore delle sue tette siliconate, Karen viene esposta al pubblico disprezzo per la sua presunta tresca con il finanziere Vittorio. Ci manca solo che venga derisa per la sua voce insopportabile.
Parte un filmatino a dir poco pietoso nel quale si vedono i due che fingono di trovare un modo per andarsene dall’isola, inutilmente. Nessuno ha detto loro che sarebbe bastato corrompere uno dei cameraman per farsi portare sulla terraferma.
In conclusione dell’estenuante intermezzo, Karen esclama perentoria “Non mi scalfigge.”
Nessuno dica nulla, non è colpa sua se per essere laureanda in Ingegneria non serve parlare italiano.
Il terzo dramma della serata ha come protagonista Viviana-Folgore, colpevole di essersi appropriata dei laccetti del K-WAY di Claudio il muratore, e di averli sfacciatamente usati per agghidarsi le chiome.
Nessuno sembra preoccuparsi del fatto che Viviana si stia velocemente decomponendo a causa delle punture d’insetto.
L’Uomo della Scienza si esibisce in una pubblica difesa degna di un ricevimento a casa di Donna Assunta Almirante, dipingendo Viviana come un’eroina immolatasi per lo Stato Italiano durante i suoi giorni al servizio della Polizia.
Fortunatamente l’attenzione si sposta sull’ultima spiaggia.
In un’interessante seduta di sputtanamento televisivo, LaToya comunica al paese intero che Sandrino il bancario si è portato appresso una fornitura a vita di Viagra.
Proprio per questo, vengono fatte sbarcare sulla spiaggia le stesse massaggiatrici a domicilio che già lo avevano intrattenuto la settimana scorsa.
Cominciano ufficialmente le danze, le stesse della volta scorsa. Ormai non sanno più cosa inventarsi, questi autori.
Intanto, in Ruina, Coco annuncia che se ne vuole andare. Dopo mezz’ora di spiegazioni, la sagace LaToya non ne ha ancora capito il motivo.
Nemmeno la madre di Coco riesce a distoglierlo dall’idea di andarsene.
Non c’è niente da fare, a LaToya tocca davvero chiamare Terry Schiavo come riserva, e la mia felicità è alle stelle.
Questo però si vedrà solo nella prossima puntata.
Manuela Villa è eliminata dal televoto. Prima di andarsene, conia il vocabolo che sarà protagonista del resto della puntata: “trascendere”.
Dice che i suoi compagni naufraghi sono volgari, e per questo “trascendono” nel linguaggio.
Dice anche che lei ha sempre fatto televisione di “alta qualità” riferendosi alle sue comparsate alla corte di Paolo Limiti.
Da qui in avanti, LaToya continuerà a pronunciare la parola “trascendere”, per un totale di circa 367 volte.
Mentre si ritorna sull’ultima spiaggia, mi viene il sospetto che forse le riserve che sostituiranno Coco siano proprio le due massaggiatrici caraibiche, Doris e Mercedes,
Il siparietto danzereccio prosegue, con una boccia di prosecco immediatamente tracannata da Sandrino, oramai pilotato dal campo magnetico della sua erezione.
Partono le nomination.
Vittorio vota Viviana. Viviana, che tra un saluto romano e una sorsata di olio di ricino dichiara di avere portato con orgoglio la divisa ( liberissima di farlo, ma non centrava niente con tutto il resto) vota la Caprioglio.
Anche Claudio vota Viviana, mentre Lisa Fusco saluta un milione di nipoti coi nomi più mostruosi del mondo e vota Paone.
Canonico vota Viviana, Almeno credo.
“Buongiorno Tristezza” Trevisan vota Viviana a sua volta. Questo dopo un agghiacciante momento degno di “C’è Posta per Te” in cui l’ex marito Pago la saluta dallo studio. Lei tenta anche di fare pubblicità al suo ultimo album.
Elsa Lancaster-Caprioglio vota Belmondo.
Belmondo vota Viviana.
Insomma, tutti sono partecipi del dramma della sua decomposizione facciale.
Paone, come al solito, vota Caprioglio pensando che sia immune da nomination altrui. E si sbaglia di grosso, perché la donna bambù trama nell’ombra, e spedisce la brava attrice di prosa veneziana al televoto insieme a Viviana-Folgore.
Io nel frattempo mi sono veramente stufato di questa noia mortale, e se la prossima puntata sarà trita e ritrita come questa, farò sciopero.

Labels:

 
2 Comments:


At October 19, 2007 4:09 PM, Blogger Niky Rocks

Ma se le uniche cose belle dell'isola sono le tue recensione.
Beh, le tue e quelle di Insy!

 

At October 23, 2007 1:18 AM, Anonymous StefyScottyRinaldy

Mio cuore,
mi manchi come l'acqua ai gerani di mia madre... Solo dissetandomi col tuo verbo mi reidrato, ed il mio incarnato risulta più luminoso del 30%...
Ululo alla tua assenza.
Ti amo.