Tuesday, June 26, 2007
posted by ghettoculturale at 2:50 PM

È con immenso piacere e una punta di sincera commozione che mi accingo a postare questa meraviglia.
Mondo, gioisci! AnaLaura Ribas finalmente protagonista di un videoclip, e che videoclip!
La nostra eterna valletta brasiliana canta e balla davanti ad un Croma-Key sul quale un allegro scenario di mare si anima con personaggi vagamente ispirati alla celebre “In fondo al mar” tratta da “La Sirenetta” di Walt Disney.
Non importa se la voce che sentiamo non è la vera voce di AnaLaura. Non importa nemmeno il fatto che il vestito indossato dalla nostra artista agisca ancora più brutalmente sul suo già debole punto vita, eliminandolo del tutto.
Quello che importa è che ancora una volta il destino si sia abbattuto su AnaLaura in tutta la sua crudeltà: non appena uscita, la fama di questa meravigliosa canzone è stata offuscata dagli ultimi sviluppi della vicenda Vallettopoli, che vedono la protagonista passare dallo status di testimone a quello di indagata. Per falsa testimonianza.
Evidentemente esiste una giustizia superiore.

 
Friday, June 22, 2007
posted by ghettoculturale at 11:25 AM



La nostra eroina è di nuovo impegnata nella propria sovraesposizione, tentando disperatamente di emergere nonostante frequenti lo show-biz da circa 45 anni.
Non contenta di essere la testimonial di RingPlus, eccola al "Mobile Tv Party" di LG Mobile Phones, in una mise che mette perfettamente in risalto il suo metro e venti scarso di altezza.
Ghettoculturale ribadisce l'appoggio al suo tentativo di diventare famosa, e presto lancerà un contest per carpire il segreto fisiognomico della nostra roscia planetaria.

Labels:

 
Thursday, June 21, 2007
posted by ghettoculturale at 9:08 PM

Dall'intervista all'onorevole Mara Carfagna pubblicata su "Magazine" del Corriere la settimana scorsa.
"Vado a messa una volta la settimana e sono molto devota a Padre Pio"
"A cena con Bassolino mi porterei il polonio nella borsetta"
Ma soprattutto:
"La funzione peculiare della famiglia è la procreazione. E con i Dico le famiglie vengono indebolite: già è difficile far capire ai giovani che esistono dei doveri, se gli si dà pure uno strumento che garantisce solo i diritti...Io ho questa preoccupazione: VIVIAMO IN UNA SOCIETA' IN CUI LA RICERCA DEL PIACERE E' PIU' IMPORTANTE DI CERTI VALORI".
(Questo lei lo sa bene, del resto fino a due anni orsono forniva piacere a molti camionisti e carrozzieri che tenevano i suoi calendari appesi nei loro luoghi di lavoro).

 
posted by ghettoculturale at 11:42 AM



Ghettoculturale ha riscontrato con immenso piacere il gradimento del suo mito personale in merito al post sull'inutilità di Phoebe Price. Per questo gioisce nell'esternare al Mondo Web un'altra meravigliosa immagine che vede protagonista l'ottuagenaria attricetta roscia. Eccola impegnata come testimonial RingPlus in uno shooting fotografico che ancora una volta esalta l'espressività del suo viso e la versatilità della sua chioma.
Incredibile ma vero, Phoebe sembra essere quasi sulla cresta dell'onda (e non stiamo parlando della sua acconciatura).
La nuova MISSION di Ghettoculturale sarà renderla visibile sui motori di ricerca italiani. Rendere edotto l'Ecumene circa l'importanza della sua figura.
Finally a reason to wake up in the morning.

Labels:

 
Tuesday, June 19, 2007
posted by ghettoculturale at 9:23 PM





Per che cosa sarà ricordata Phoebe Price, oltre che per una parte minuscola in un episodio di X Files andato in onda negli Stati Uniti nel 1995?
Ghettoculturale ha sempre una risposta, e soprattutto ha sempre un occhio di riguardo per le nullità mediatiche, quindi ecco pronte alcune risposte:

-Il suo colore di capelli dimostra finalmente il fatto che non solo Patrizia Rossetti e Francesca del GF7 abbiano ancora il coraggio di tingersi di mogano.
-Le lentiggini sulle braccia dimostrano che anche lei fa parte della schiera delle roscie naturali che si vergognano del proprio colore.
-Quella cosa che tenta di spacciare per un vestito è in verità la tovaglia cerata del Take Away cinese sotto casa sua, e ciò dimostra che finalmente anche Hollywood si stia preoccupando di risparmio, riciclo e altre questioni del genere.
-La posa ispirata della seconda foto dimostra che potrebbe recitare da protagonista anche nel prossimo prequel-sequel-remake de "L'Esorcista"
-la stessa posa ispirata della seconda foto dimostra anche tutti i suoi 55 anni.

Signori e signori, chiunque sia, questa donna è un esempio socio-scientifico da non trascurare.

Labels:

 
Wednesday, June 13, 2007
posted by ghettoculturale at 2:30 PM

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket

Il prossimo magazine dove troverò una rubrica di moda e costume che citerà Sienna Miller come icona di stile verrà immediatamente dato alle fiamme.
Avete sfrangiato le gonadi.